PayPal lancia 'Give at Checkout' per concedere ai consumatori di effettuare micro-donazioni agli enti di beneficenza, durante gli acquisti online, sia tramite applicazione che nella versione web
22 nov, 2021

Agli enti di beneficenza non verrà addebitata alcuna commissione, ogni singolo euro raccolto andrà a sostegno di una causa

I consumatori possono impostare l'ente di beneficenza preferito nel proprio conto PayPal per supportarlo ogni volta che fanno degli acquisti

Fondazione Francesca Rava, Fondazione Umberto Veronesi, Fondazione Telethon, Unicef e Dynamo Camp tra le prime organizzazioni a partecipare in Italia

 

Le festività di fine anno sono ormai alle porte e la propensione degli italiani a donare, in favore di enti no profit, è cresciuta. Secondo il recente studio Donare 3.0 di Doxa commissionato da PayPal e Rete del Dono[1], l'82% degli italiani dichiara di aver effettuato una qualche forma di donazione e circa la metà lo fa regolarmente.

In tempo per questo importante periodo dell’anno, PayPal lancia in Italia l'opzione Give at Checkout, un programma che offre ai consumatori la possibilità di fare una donazione di €1, durante i propri acquisti online con PayPal. Una micro donazione, ovvero un modo semplice e immediato per i consumatori di fare del bene e donare per una causa importante, mentre stanno già effettuando i propri acquisti.

I consumatori possono anche 'impostare il loro ente di beneficenza preferito' nel proprio account PayPal o direttamente dall'app PayPal, così ad ogni checkout vedranno il loro ente di beneficenza preferito nell'elenco e avranno la possibilità di donare 1 euro per sostenerlo.

In che modo un ente di beneficenza può trarre vantaggio da Give at Checkout?

Give at Checkout può aiutare gli enti di beneficenza a far crescere la loro base di donatori e a raccogliere più fondi. Le organizzazioni benefiche che si iscrivono alla PayPal Partner Fundraising Platform vengono automaticamente elencate nell'app PayPal e sul sito di raccolta fondi di PayPal, rendendo più facile per i clienti la scoperta e il supporto degli enti di beneficenza a cui tengono. Gli enti di beneficenza non pagano commissioni per le donazioni effettuate tramite i canali PayPal, il che significa che ogni centesimo raccolto può supportare le loro missioni.

Il programma Give at Check Out di PayPal è disponibile in Italia sia nella versione desktop che mobile. Al momento del lancio risultano le seguenti organizzazioni:

  • Fondazione Francesca Rava
  • Fondazione Umberto Veronesi
  • Fondazione Telethon
  • UNICEF
  • Dynamo Camp

"Ad oggi sono stati donati globalmente più di 32,7 milioni attraverso Give at Checkout, un risultato straordinario e che speriamo continui a crescere ora che questa opzione è disponibile anche in Italia", commenta Maria Teresa Minotti, Managing Director di PayPal Italia. "Consentire ai nostri utenti di contribuire alle cause a cui tengono di più, attraverso la nostra piattaforma e nelle modalità più semplici possibile, è un impegno che portiamo avanti con entusiasmo e determinazione."

 

Donare durante le festività

PayPal aggiunge Give at Checkout all'elenco degli strumenti disponibili per gli Enti di beneficienza, in modo che abbiano ancora più opportunità di raccogliere fondi. Le seguenti funzionalità possono aiutare gli enti di beneficenza che utilizzano PayPal a raggiungere i propri obiettivi durante le festività natalizie e oltre:

  • Abilitare le donazioni via mobile. Anche prima della pandemia, le donazioni mobile e online erano in costante aumento. Il pulsante Donazione PayPal sul proprio sito web sia facile da trovare, anche utilizzando un dispositivo mobile.

 

  • Ampliare la portata delle raccolte fondi con codici QR e condivisione mobile. Il sito web non è l'unico posto in cui catturare l'attenzione di un potenziale donatore. Quando si crea un pulsante Donazione su PayPal, esso viene fornito con un codice QR che può essere aggiunto a livestream, eventi virtuali e materiali stampati per raccolte fondi. Tale pulsante include anche un link condivisibile che è facile da aggiungere a campagne e-mail, social media e siti web partner.

 

  • Accettare donazioni ricorrenti. L'attività di follow-up sui donatori può essere impegnativa, costosa e complicata. Il pulsante Dona di PayPal offre ai sostenitori la possibilità di effettuare donazioni ricorrenti, che possono essere più convenienti per loro e più sostenibili per le organizzazioni.

 

Informazioni su PayPal

PayPal è in prima linea nella rivoluzione dei pagamenti digitali da più di 20 anni. Facendo leva sulla tecnologia per rendere i servizi finanziari e il commercio più convenienti, accessibili e sicuri, la piattaforma PayPal dà la possibilità a più di 400 milioni di consumatori e commercianti in più di 200 mercati di aderire e prosperare nell'economia globale. Per maggiori informazioni, visita il sito paypal.com ohttps://newsroom.it.paypal-corp.com/

Per ulteriori informazioni:

PayPal

Ornella Fazio                                       

ornella.fazio@edelman.com 

_________________________

QUOTES FROM ASSOCIATIONS

DYNAMO CAMP

Grazie a PayPal, partner di Dynamo Camp in più operazioni strategiche. Questa iniziativa è preziosa ed innovativa e dimostra che la generosità si moltiplica con l’utilizzo buono della tecnologia" è il ringraziamento di Serena Porcari, CEO di Fondazione Dynamo Camp Onlus

 

FONDAZIONE FRANCESCA RAVA

"La Fondazione Francesca Rava è grata a PayPal per essere stata scelta come partner dell’iniziativa Give at Checkout, un modo facile ed efficace per tutti i clienti di PayPal e per i nostri donatori di contribuire con un semplice clic al nostro lavoro in prima linea per la salvezza, la salute e  l’empowerment di migliaia di bambini e giovani in Italia e nel mondo. Insieme in modo concreto per gli SDG goals dell’Agenda 2030 delle Nazione Unite”. Mariavittoria Rava, Presidente della Fondazione Francesca Rava - NPH Italia Onlus.

 

FONDAZIONE UMBERTO VERONESI

“La pandemia ci ha lasciato come eredità positiva la consapevolezza di quanto sia fondamentale la ricerca scientifica per la salute di tutti noi. Grazie all’innovativo progetto di PayPal sarà possibile continuare il nostro lavoro a sostegno della ricerca d’eccellenza per sviluppare strategie di prevenzione e cura sempre più efficaci per combattere malattie che colpiscono ancora numerose persone” afferma Monica Ramaioli, Direttore Generale di Fondazione Umberto Veronesi.

 

 

FONDAZIONE TELETHON

“Per Fondazione Telethon è vitale presidiare costantemente nuovi canali di raccolta fondi che siano attuali, fruibili e accessibili attraverso ogni device", commenta Alessandro Betti, Direttore Raccolta Fondi di Fondazione Telethon “specie in un momento come questo in cui la sensibilizzazione verso la ricerca scientifica che Telethon finanzia è un tema di interesse collettivo e risulta quanto mai necessario consentire a tutti di poterci conoscere e sostenere attraverso i canali digitali. Ringrazio quindi PayPal, una realtà all’avanguardia nelle transizioni digitali, per questa partnership che inizia sotto i migliori auspici e mi auguro possa consolidarsi nel tempo.”

 

UNICEF

"Per la nostra organizzazione è importante che il rapporto con i donatori sia “frictionless ”, cioè senza barriere e in sicurezza. PayPal attraverso “give at checkout” è riuscita nella sintesi offrendo un'esperienza di donazione molto semplice ed immediata.” Chiara Aluffi-Pentini Marketing & Fundraising Director

 

[1]Per conto di PayPal Italia e Rete del Dono, Doxa ha condotto una ricerca quantitativa con interviste (somministrate nel mese di marzo/aprile 2021) attraverso il proprio panel di proprietà. Sono state effettuate 1.000 interviste rappresentative dei circa 20 milioni di internauti italiani di età compresa tra 18-64 più 30 interviste qualitative individuali a MILLENIAL. L’obiettivo della ricerca è stato osservare quanto il fenomeno delle donazioni è penetrato nella popolazione di internauti italiani e comprenderne i driver e le barriere ad uno sviluppo più strutturato dell’online. In questo percorso investigativo sono state indagate le abitudini, gli atteggiamenti attuali e futuri degli onliners per dare vita a un quadro completo del perché, quanto, come e dove si dona.

 

Rimani aggiornato

Iscriviti per ricevere le ultime notizie via email

Iscriversi