27 ott, 2020
PayPal lancia un nuovo servizio che permette agli utenti di acquistare, detenere e vendere criptovalute
Le criptovalute verranno abilitate come metodo di pagamento per il commercio digitale presso i venditori che accettano PayPal Ricevuta Bitlicense condizionale dal Dipartimento dei Servizi Finanziari dello Stato di New York

Milano, Italia - La migrazione verso i pagamenti digitali continua a crescere, trainata dalla pandemia da COVID-19 e dal sempre maggiore interesse per le valute digitali da parte delle banche centrali e dei consumatori. PayPal (Nasdaq: PYPL) ha annunciato il lancio di un nuovo servizio che consentirà ai suoi clienti di acquistare, detenere e vendere criptovalute utilizzando il proprio conto PayPal, e ha annunciato i suoi piani per supportare la diffusione delle criptovalute rendendole disponibili per gli acquisti presso i venditori che accettano PayPal come metodo di pagamento.

L'adozione mainstream delle criptovalute è tradizionalmente ostacolata dalla loro limitata accettazione come valuta di pagamento a causa della loro volatilità, dei costi e della velocità di transazione. Tuttavia, una piattaforma tecnologicamente avanzata può offrire la possibilità di integrare le valute digitali. Secondo un'indagine della Banca dei Regolamenti Internazionali1, una banca centrale su 10 - che rappresenta circa un quinto della popolazione mondiale - prevede di emettere le proprie valute digitali entro i prossimi tre anni.

"Il passaggio a forme di valuta digitali è inevitabile, e porta con sé chiari benefici in termini di inclusività e accessibilità finanziaria, nonché efficienza, velocità e resilienza del sistema dei pagamenti, oltre alla possibilità per i governi che decideranno di aderire a tali sistemi di erogare fondi ai cittadini in tempi brevi", ha dichiarato Dan Schulman, presidente e CEO di PayPal. "La nostra portata globale, la nostra esperienza nel settore dei pagamenti digitali, la nostra rete bilaterale e i rigorosi controlli di sicurezza e conformità ci offrono l'opportunità, e la responsabilità, di contribuire a facilitare l'adozione, la comprensione, e l'interoperabilità di questi nuovi strumenti di scambio. Non vediamo l'ora di collaborare con le banche centrali e le autorità di regolamentazione di tutto il mondo per offrire il nostro supporto e contribuire in modo significativo a plasmare il ruolo che le valute digitali svolgeranno nel futuro della finanza e del commercio globale".

 

Lavorare per la comprensione e l'adozione delle criptovalute

Per aumentare la comprensione dei consumatori e l'adozione delle criptovalute, l'azienda sta introducendo la possibilità di acquistare, detenere e vendere criptovalute selezionate, inizialmente Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e Litecoin, direttamente all'interno del proprio conto PayPal. Il servizio sarà disponibile, a particolari condizioni, nelle prossime settimane per i titolari di un conto PayPal di nazionalità statunitense. La società prevede di espandere le funzionalità a mercati internazionali selezionati nel corso del 2021. Negli Stati Uniti il servizio sarà attivato attraverso una partnership con Paxos Trust Company, un fornitore regolamentato di prodotti e servizi di criptovaluta.

PayPal ha inoltre ottenuto una prima licenza Bitlicense condizionale dal Dipartimento dei Servizi Finanziari dello Stato di New York (NYDFS). 

"L'odierna approvazione dell'NYDFS segue il nostro annuncio del giugno 2020 in merito a un nuovo quadro di riferimento relativo a una Bitlicense condizionale per incoraggiare, promuovere e assistere le istituzioni interessate a un accesso ben regolamentato al mercato delle valute virtuali di New York, in una modalità tempestiva e protetta dal lato del consumatore, attraverso partnership con le società di valute virtuali newyorkesi autorizzate", ha affermato Linda A. Lacewell, sovrintendente, NYDFS. "NYDFS continuerà a incoraggiare e sostenere i fornitori di servizi finanziari a operare, crescere e presidiare New York, e a lavorare con gli innovatori per consentire loro di far germogliare e testare le loro idee, per un settore dei servizi finanziari dinamico e lungimirante, soprattutto mentre lavoriamo per ricostruire New York al meglio nel mezzo di questa pandemia".

Come parte dell'offerta, PayPal fornirà ai titolari dei conti contenuti educativi per aiutarli a comprendere l'ecosistema delle criptovalute, i rischi e le opportunità legate agli investimenti in criptovalute e le informazioni sulla tecnologia blockchain.

 

Aumentare la facilità di utilizzo delle criptovalute nel commercio digitale

 A breve, dunque, i clienti di PayPal potranno utilizzare le criptovalute in loro possesso per pagare presso i venditori che accettano PayPal come metodo di pagamento. I consumatori potranno convertire istantaneamente il loro saldo di criptovalute selezionate, con valore certo. Le criptovalute diventano quindi un ulteriore metodo di pagamento all'interno del conto PayPal, aggiungendo una maggiore facilità di utilizzo per i possessori di criptovalute.

 

Esplorare e investire nella prossima generazione di infrastrutture per servizi finanziari

Oltre a fornire questi innovativi servizi per le criptovalute, PayPal ha esplorato il potenziale delle valute digitali attraverso partnership con piattaforme di criptovalute autorizzate e regolamentate, nonché con banche centrali in tutto il mondo. Negli ultimi cinque anni, PayPal ha aumentato il suo focus e le sue risorse attraverso un team di ricerca interno dedicato alla blockchain, per esplorare la prossima generazione di infrastrutture per servizi finanziari digitali e le possibilità di miglioramento nel commercio digitale. Nel 2019, PayPal Ventures, il ramo venture capital dell'azienda, ha investito in società specializzate nel prevenire frodi di criptovalute e crimini finanziari oltre che nella blockchain. PayPal continuerà a esplorare il potenziale della Distributed Ledger Technology (DLT) per migliorare i servizi finanziari e contribuire a renderli più veloci, più sicuri e meno costosi. L'azienda intende lavorare fianco a fianco con le autorità di regolamentazione, i governi e le banche centrali in questa direzione.

 

Informazioni su PayPal

PayPal è in prima linea nella rivoluzione dei pagamenti digitali da più di 20 anni. Sfruttando la tecnologia per rendere i servizi finanziari e il commercio più convenienti e accessibili la piattaforma PayPal dà la possibilità a milioni di consumatori e commercianti in più di 200 mercati di inserirsi e prosperare nell'economia globale. Per maggiori informazioni, visita il sito paypal.com.

 

Dichiarazioni previsionali

Il presente annuncio contiene dichiarazioni previsionali ai sensi delle leggi vigenti in materia di titoli. Le dichiarazioni e le informazioni previsionali si riferiscono a eventi e prestazioni future e riflettono, tra le altre cose, i piani di PayPal in relazione alle sue iniziative con le criptovalute. Le dichiarazioni previsionali possono essere identificate con parole quali "cercare", "credere", "pianificare", "stimare", "anticipare", "aspettarsi", "progettare", "prevedere" o "intendere", e dichiarazioni in merito a un evento o risultato che "può", "dovrebbe" o "potrebbe" verificarsi o essere raggiunto e qualsiasi altra espressione simile.

Le dichiarazioni previsionali comportano rischi e incertezze che possono far sì che i risultati effettivi differiscano materialmente da quanto rilasciato.

Le dichiarazioni previsionali contenute nel presente annuncio sono valide solo a partire dal giorno della sua pubblicazione. PayPal declina espressamente qualsiasi obbligo o impegno a diffondere aggiornamenti o revisioni delle dichiarazioni previsionali contenute nel presente annuncio per riflettere qualsiasi cambiamento nelle aspettative in merito o qualsiasi cambiamento di eventi, condizioni o circostanze su cui tali dichiarazioni si basano.

 

1 La Banca dei regolamenti internazionali (BIS) è la più antica istituzione finanziaria internazionale al mondo. Fondata nel 1930 nell’ambito del Piano Young, la BIS ha mantenuto inalterato negli anni l’obiettivo di facilitare la cooperazione monetaria e finanziaria tra le banche centrali dei paesi membri.

L'indagine è stata effettuata nell'ultima parte del 2019 su 66 banche centrali, e mostra lo stato dei lavori sulle Central Bank Digital Currencies. I soggetti intervistati rappresentano 21 economie avanzate e 45 economie di mercato emergenti, che coprono il 75% della popolazione e il 90% della produzione economica mondiale. Maggiori informazioni sul paper qui.

Media Room