12 nov, 2020
Alcune tematiche difficili su cui si interrogano i Guru del Fintech dopo un complesso, ma fiorente, 2020

Di Marcy Campbell, GM & VP of North America, Australia Sales & Global Sales Operations e Frank Keller, VP of Sales, Europe

Ogni anno, le menti più brillanti convergono in un unico luogo per discutere dei prossimi sviluppi nell’industria finanziario-tecnologica e per creare collaborazioni che metteranno in moto quelle prospettive future. In passato, tutto ciò ha avuto luogo nell’affollata sala conferenze del Money20/20 Asia, Europa and USA. Quest’anno, il settore ha puntato sul virtuale con il primo MoneyFest: una serie animata da più di 100 insider dell’industria che hanno fornito informazioni critiche per i business.

Ci siamo uniti a Sanjib Kalita, Editor-in-Chief per Money20/20, e alla reporter specializzata in Fintech Tanaya Macheel, per scoprire le novità legate all’ecosistema del commercio. Nel caso ve lo foste perso, ecco un riassunto di come si evolverà il settore in futuro.

I supereroi dei pagamenti e del settore della finanza

Gli ultimi mesi sono stati incredibilmente difficili per i settori di tutto il mondo. Tuttavia, questo periodo ha anche visto nascere alcuni esempi positivi di come la finanza e le altre istituzioni hanno superato le avversità e hanno mostrato una vera leadership durante la crisi finanziaria.

Questi leader sono veri supereroi, secondo Jill Castilla, CEO della Citizen Bank of Edmond, si sono comportati come la principale fonte di sostegno economico al mondo. Castilla e il suo team sono stati molto impegnati nel seguire l’impatto che il virus stava avendo sull’economia, specialmente per le piccole imprese e gli individui che stavano aspettando agevolazioni fiscali. Così, mostrando la sua tenacia, ha avviato una collaborazione iniziata su Twitter con Mark Cuban, e insieme sono stati in grado di creare un programma di protezione per i conti correnti scoperti fino a $900 per i membri delle banche che erano in attesa di ricevere delle agevolazioni fiscali. Questo è stato un ottimo esempio di agilità e flessibilità, usando ogni strumento a sua disposizione per attuare una soluzione che risolvesse i bisogni attuali dei clienti.

Ma Castilla non è stata l’unica a perseguire questo obiettivo, Kala Gibson della Fifth Third Bank e Sharon Miller, Head of Small Business della Bank of America, hanno partecipato alla sessione “Distributing Billions in Days, Addressing Challenges and Changes for Small Business Banking”. Entrambe le banche hanno avuto un ruolo critico nel fornire alle piccole imprese l’accesso alle agevolazioni del Paycheck Protection Program (Programma per la protezione del salario).

Se rimani positivo, possono nascere molte opportunità. Uno dei merchant d’impresa di PayPal ci ha recentemente parlato di come il 2020 sia il suo “momento da Super Bowl”. Questo è il suo momento di approdare alla lega successiva, di usare questo periodo di cambiamento per re-immaginare il proprio business. È una mentalità, questa, che l’intero settore dovrebbe adottare.

Scrutando nella sfera di cristallo dei pagamenti

Le sessioni svoltesi durante il secondo giorno di Money20/20 hanno comprovato quanto quest’anno sia un momento magico per il settore, ma hanno anche anticipato quello che deve ancora venire. Una sessione particolarmente degna di nota è stata “Why Every Central Bank Will Have its Own Digital Currency in a Year’s Time". Un approfondimento sull’inevitabile passaggio a forme di valuta digitali, che significherebbero una maggiore efficienza, velocità e resilienza del sistema dei pagamenti. E, di pari importanza, la possibilità per i governi di erogare velocemente fondi ai cittadini.

Oltre alle nuove opportunità, questi nuovi modelli di business e catene di valore aggiungono una nuova serie di sfide per i regolatori e i policy maker che stanno cercando di preservare la sicurezza e l’affidabilità dei servizi finanziari. L’agenda politica e legislativa in Europa, in particolare, ha già fatto molti progressi nella modellazione di questi nuovi contesti, che stanno inoltre favorendo innovazione e crescita. Sono due facce della stessa medaglia.

Un punto chiave emerso da queste sessioni è che una nuova soluzione di tecnologia finanziaria può avere successo solo se risolve i problemi concreti degli utenti e dei clienti. Che si tratti di pagamenti più veloci, disponibili per piccole imprese in modo che possano disporre di un accesso migliore al flusso di cassa, o soluzioni contactless, così che i consumatori possano acquistare nei negozi senza dover toccare la tastiera di un dispositivo POS.

Un settore indirizzato alla Gender Diversity

In un contesto storicamente dominato dagli uomini, l’edizione di quest’anno ha puntato i riflettori sui leader donna del domani. “Perspective from the C-Suite, Meeting Demands in a New Digital Age”, ha visto la partecipazione della CTO e Chief of Operations della Bank of America (BOA), Cathy Bessant. Oltre a discutere della trasformazione durata circa 10 anni che ha dovuto affrontare la BOA per semplificare e modernizzare il proprio business, Bessant ha parlato della particolare attenzione che la banca riserva alle donne sul posto di lavoro. Per enfatizzare i progressi che hanno raggiunto nel supportare le donne sul posto di lavoro, Bessant ha spiegato che il 26% delle licenze emesse nella prima metà del 2020 sono state rilasciate alle donne nella banca. Per contestualizzare, la media del settore è del 13%.

Un’altra sessione densa di significato è stata “Rise Up on How to align with Male Allies to Create a Female Future in Fintech”. Gli speaker hanno condiviso un dato preoccupante relativo all’anno scorso: un report di McKinsey mostrava come in ambito finanziario le posizioni di rilievo, come quelle di rango C o superiore, occupate da donne ammontassero solo al 19% del totale. E i dati che McKinsey ha rilasciato la scorsa estate hanno mostrato come, a causa della pandemia, queste cifre siano peggiorate. Ma c’è speranza.

I partecipanti hanno condiviso tre suggerimenti chiave riguardo a come le donne possono affrontare questa nebulosa situazione e uscirne più forti: concentrarsi su orientamenti e relazioni esistenti; sfruttare le attuali infrastrutture, e guardare al di fuori dalla propria organizzazione – le alleanze più strategiche provengono dai luoghi più inaspettati.

Dalla science fiction alla realtà, il potere della tecnologia

Il settore ha dimostrato di poter dare vita ad alcune innovazioni tecnologiche fantastiche, ma un fattore chiave per permettere ai clienti di usufruirne è farle funzionare su scala. Come è possibile fornire servizi con la stessa convenienza, velocità e sicurezza a tutti i consumatori?

"Views from the inside: The latest fintech developments in China” ha rafforzato questa idea: soddisfare con successo l’enorme richiesta di pagamenti digitali non succede per miracolo. Ci sono voluti anni per costruire infrastrutture per i pagamenti mobili e per testarli in modo da assicurare standard di operatività e sicurezza continuativi.

Dal momento che ci stiamo avvicinando alla stagione delle feste, mantenere l’infrastruttura al passo con la crescita dei volumi è una priorità primaria per la maggior parte dei player nel settore.

Ma questo obiettivo ambizioso non scomparirà dopo Capodanno, e ci impone, quindi, di cercare soluzioni migliori. Molti speaker al Money20/20 hanno discusso di come rendere l’autenticazione più efficiente senza perdere il beneficio della sicurezza, ad esempio attraverso soluzioni come la biometria. Queste soluzioni sono già disponibili, ma bisogna ancora trovare una risposta alla questione della scala, come a quella della velocità, della semplicità, della sicurezza, e c’è bisogno di coinvolgere policy maker e regolatori.

Quindi qual è il prossimo passo, ora che è finalmente giunto per i pagamenti e il commercio digitale l’agognato momento per brillare? È stato ben descritto durante la sessione “The Biggest Opportunities in Post-Pandemic Finance – and How to Capitalize on Them”. Il più grande cambiamento che dobbiamo aspettarci riguarda i servizi offerti dall’istruzione e dalla sanità. Ed-tech e sanità digitale, infatti, sono le prossime aree per passi da gigante e sfide allo status quo, una volta che le persone senza accesso a una buona istruzione e al supporto sanitario, finalmente, li otterranno.

Nessuno può oggi predire come sarà il 2021 e in quale formato ci incontreremo la prossima volta a Money20/20, ma siamo sicuri che il settore continuerà a sognare in grande.

Per ascoltare le interviste del Daily Wrap Up con Marcy e Frank, visita il sito Money20/20 qui. Queste interviste quotidiane di 10 minuti comprendono più di 4 ore di contenuti globali, da cui sono stati estrapolati i messaggi e i takeaway chiave per un’imperdibile e ricco wrap-up riassuntivo.

Media Room